Manutenzione della piscina nel periodo invernale

Informazioni generali:

Finita l'estate, la piscina deve essere messa a riposo e a tal proposito è bene stabilire il principio fondamentale (consigliato) che la piscina va conservata piena d'acqua; se lasciata vuota, si corrono diversi rischi tra i quali, lo squilibrio negli assetti statici del suolo tra il terreno circostante e il vuoto della vasca.

Se la vasca è rivestita internamente con mosaico o klinker, questi materiali con il freddo si possono distaccare; lasciando la vasca piena, l'equilibrio statico non viene alterato, le piastrelle di rivestimento non risentono del freddo e se presenti incrostazioni e sporcizia restano morbide e asportabili. 

La scelta comunque è decidere se si intende cambiare integralmente l'acqua della piscina o se si preferisce mantenerla anche per la stagione successiva.

Nella maggior parte dei casi si decide di riutilizzarla e quindi la necessità  di continuare a mantenere il ricircolo e la disinfezione dell'acqua anche nei mesi freddi; in questo caso si deve mantenere in funzione l'impianto di filtrazione programmando settimanalmente il timer del quadro elettrico in modo da effettuare un ricircolo completo in circa 14 ore.

Si deve mantenere il cloro libero in vasca al livello minimo di 0,5 ppm (in stagione 1,5 consigliato max) e controllare che il pH resti tra i parametri di 7,2 - 7,5.

Ogni due settimane è consigliabile utilizzare un aspirafango manuale o un pulitore automatico per eliminare l'accumulo di foglie e detriti; risulta utile effettuare in seguito anche un controlavaggio dell'impianto di filtrazione.

 

 

Prodotti  chimici necessari:

Cloro a scioglimento rapido 56%

Cloro a scioglimento lento, di mantenimento al 90% granulare o pasticche

Prodotto per il pH (solitamente  pH-)

Test kit colorimetrico cloro - pH

Il dosaggio e quindi il quantitativo necessario, dipende dal volume dell'acqua, dall'impianto di filtrazione e da vari fattori che caratterizzano la piscina, si consiglia nel caso, di valutare un quantitativo minimo di partenza, monitorando per un periodo di 15/20  giorni i valori del cloro e del pH e la loro presenza nell'acqua in una settimana che devono essere nei valori sopra indicati.

 

IN ALTERNATIVA (chiusura con copripiscina)

Si può optare anche per un riposo totale dell'acqua; in questo caso quando la temperatura dell'acqua raggiunge o  inferiore ai 15°C, si può cominciare il trattamento chimico effettuando prima una accurata pulizia del fondo e delle pareti che vanno lavate in profondità  anche con l'ausilio dell'aspirafango manuale o automatico.

La fase successiva prevede un trattamento chimico e una serie di operazioni come da successiva descrizione.

Si ricorda che per la chiusura a riposo totale, necessario un TELO DI COPERTURA.

 

Operazioni:

Procedere come per l'apertura stagionale della piscina, quindi:

modalità  FILTRAZIONE e clorazione shock cloro 56%

Dosaggio: gr 15 ogni mc secondo il volume della piscina. (es. volume acqua 100 mc x gr 15 = kg 1,5 di prodotto rapido).

Pulire la piscina, fondo e pareti, fare analisi con test kit dopo 4/6 ore e verificare il valore del  pH; se necessario modificare il pH portandolo a 7,2 - 7,5 ; dosaggio kg 1,5 di PXP MINUS per scendere di 0,2 unità  su un volume di mc 100 (es.: pH di 7,6 da abbassare a 7,4 -> utilizzare kg 1,5 per mc 100).

Successivamente quando la concentrazione del cloro è scesa sotto i 3 ppm aggiungere lo svernante PXP WINTER-ALG nella dose di L 5  per mc 100 e in modalità   "RICIRCOLO" lasciare l'impianto acceso per 8 ore in modo da miscelare il prodotto svernante; il pH è consigliato tra 7,2 e 7,5. Si consiglia di innalzare il livello dell'acqua della piscina fino al troppo pieno se presente o di qualche centimetro sopra gli skimmers.

Nel caso la zona fosse soggetta a forti gelate è necessario svuotare le tubazioni superficiali.

Il livello dell'acqua va temporaneamente abbassato al di sotto degli skimmers per consentire questa operazione; fatto ciò, prima di portare il livello al di sopra degli skimmers, si devono avvitare al loro interno degli speciali elementi di protezione chiamati "Skimm bottle" che impediscono all'acqua di entrare nelle tubazioni. E' consigliabile disporre in piscina anche delle linee di "Ice killer" per proteggere dalla pressione del ghiaccio la struttura della vasca.

Provvedere a coprire la piscina con la copertura.

Per quanto riguarda l'impianto di filtrazione si consiglia per la loro inattività  nel periodo invernale, di lavare bene il prefiltro della pompa con acqua dolce facendola circolare con un tubo interessando anche la girante, lasciare senza coperchio e scollegare la presa; per quanto riguarda il filtro, indicativamente vale la stessa cosa e nel caso di intervento più mirato sulla massa filtrante interna, si prega di chiedere al ns/personale delucidazioni in merito.

 

Le indicazioni riportate nel presente sono da considerare indicative e hanno solo lo scopo di dare una informazione generale sui principi di base che poi dovranno essere valutati secondo il proprio impianto.